ATM Bitcoin in crescita

Il numero di ATM di Bitcoin sale a 5.000 mentre BTC supera i $ 12.000

(Tempo di Lettura 2 minuti e 28 secondi)

Da quando è stato lanciato il primo sportello automatico Bitcoin (ATM) a Vancouver, in Canada, durante la fine del 2013, sono passati già 6 anni e questa forma di infrastruttura, obsoleta soprattutto per questa nuova era, è tuttavia ancora da lodare.

Per quale motivo bisogna lodare qualcosa che ormai è praticamente morta?

Infatti in molti paesi l’eliminazione dei contanti è una priorità, visto anche il fatto che la (S)valuta Fiat non ha bisogno di contanti per esistere, e ancora peggio per le crypto.

Invece gli sportelli automatici sono un perfetto passaggio dal mondo della finanza tradizionale (fiat) alle criptovalute, in quanto tali dispositivi rendono l’acquisto di Bitcoin intuitivo, fisico e accessibile. In effetti, rispetto all’uso di Exchange gli ATM sono una prova provata che sia tutto reale anche se Virtuale e fa abituare gradualmente ad un cambiamento inevitabile.

Infatti per moltissime persone (e fra queste probabilmente non ci sei tu che stai leggendo) immaginare un mondo senza contanti (in primis) e senza valuta Fiat (in secundis) è qualcosa di paradossale.

Prova ad immaginare di tornare indietro nel tempo, di soli 100 anni, e far capire al tuo bisnonno che da domani le sue “lire” fisicamente può anche metterle da parte e usare al loro posto una carta di plastica che le contenesse tutte…. ah!!! e aggiungi anche che l’oro non verrà più legato alle sue lire, ma quello che verrà legato alla sua valuta (e non più soldi) sarà un debito.

Come pensi che reagirebbe tuo bisnonno a questa notizia?

Bene che vada si metterebbe a ridere e ti farebbe internare.

La redditività degli ATM di criptovaluta ha portato a un afflusso massiccio di capitali e sforzi per sostenere queste macchine. In effetti, secondo il Coin ATM Radar, il numero di queste macchine ha appena superato le 5.000 unità, in aumento di 800 negli ultimi sei mesi situati in 76 paesi e gestiti da oltre 500 aziende.

Coin ATM Radar https://coinatmradar.com/charts/growth/

A differenza del valore di Bitcoin, il numero di bancomat è aumentato costantemente negli ultimi cinque anni. Infatti, per i dati della fonte di cui sopra, vengono creati 5,9 bancomat ogni giorno, il che significa che a quest’ora in 365 giorni, ci dovrebbero essere circa 7.000 bancomat invece dei 5.000 visti oggi.

È interessante notare che la maggior parte di questa forma di adozione si sta verificando in Canada e negli Stati Uniti, nonostante il fatto che questi paesi abbiano già buoni Exchange.

Potrebbe esserci una buona ragione per questa rapida crescita?

Coinstar, un fornitore di chioschi nordamericani con decine di migliaia di negozi in tutti gli Stati Uniti e in Canada, si è recentemente unito a Coinme, un bancomat Bitcoin, per implementare i propri servizi nei negozi Coinstar.

(Coinstar gestisce oltre 20.000 chioschi, il che significa che i clienti possono acquistare BTC in più località.)

Circle K, una catena di negozi in America, è diventata beta testing ATM Bitcoin in circa 20 sedi in Arizona e Nevada.

È interessante notare che, tuttavia, c’è stata qualche contrazione riguardo a queste macchine.

Secondo un rapporto di The Star, in una riunione del consiglio comunale all’inizio di quest’anno, i regolatori di Vancouver, Canada hanno approvato una mozione che “regolerebbe l’uso e il funzionamento degli ATM di criptovaluta, compreso il requisito per una licenza commerciale, requisito per la segnaletica per pubblicizzare frodi, obbligo di identificazione da utilizzare per verificare il mittente e il destinatario dei fondi e il requisito delle caratteristiche di sicurezza. “

Il 28 maggio, il sindaco Kennedy Stewart ha proposto un divieto completo su queste macchine.

Il Dipartimento di Polizia di Vancouver è scettico. chiamando questa forma di scambio cash-to-crypto (e viceversa) “un veicolo ideale per riciclare denaro” e un mezzo per “frode”.

Conclusioni

Come dico sempre, non è il sistema innovativo il problema ma chi lo utilizza in maniera errata, d’altronde anche l’energia elettrica nasce per forme nobili e alte e viene utilizzata anche per uccidere le persone, quindi il problema è dello strumento o di chi detiene lo strumento?

E il veicolo ideale per frodare o riciclare ci starebbe come affermazione se le frodi o il riciclaggio fossero stati debellati da secoli, ma non è così almeno se non ricordo male.

Ergo più che rendere illegali gli ATM o le Criptovalute Decentralizzate, bisognerebbe fare più cultura e creare una società dove si ricerca equità e non uguaglianza, e dove si insegna a capire bene che questa tecnologia (Blockchain Decentralizzata) è qualcosa che tecnicamente potrebbe creare più equità nel mondo, quindi per la mass adoption bisogna davvero fare una vera rivoluzione culturale più che tecnologica.

Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.
Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.

Comments

comments

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.