Tutti parlano di Bitcoin e delle cripto questa settimana.

Tempo di lettura 2 minuti e 28 secondi ( se sei un Hater anche meno)

La settimana migliore per il miglior mainstream è proprio questa per Bitcoin e le Cripto.

Al contrario di quando il prezzo di Bitcoin e del mondo cripto “Pompa “(Gergo da trader per indicare una salita di prezzo quasi verticale) che porta a scrivere sui social solo i “fan” del mondo cripto e del prezzo, quando invece il mercato Dumpa (Altro Gergo da trader per indicare un calo repentino del prezzo) si vedono proprio tutti e soprattutto gli haters e gli Haters Traders che non se li caga nessuno di solito, esordire con il “ve lo avevo detto 3 anni fa che sarebbe accaduto, e ora vedrete che…..ci sarà un’invasione di cavallette e i fiumi si coloreranno di rosso

L’attenzione su Bitcoin e le criptovalute di questa settimana è stata incredibile e sembra essersi intensificata quando il presidente Donald Trump (o qualcuno nel suo team di media) ha twittato al pubblico che non è un fan di Bitcoin e delle criptovalute.

“Non sono un fan di Bitcoin e altre Cryptocurrencies, che non sono soldi, e il cui valore è altamente volatile e basato sul nulla”.

D.T

Naturalmente in tutto questo ha dovuto anche parlare di Facebook e dei suoi piani per creare il loro asset digitale denominato Libra.

“Se Facebook e altre aziende vogliono diventare una banca, devono cercare una nuova Carta bancaria e diventare soggetti a tutti i regolamenti bancari, proprio come le altre banche, sia nazionali che internazionali”.

D.T

Dopo il Tweet di Trump su Bitcoin, il settore ha inciampato, passando sotto i $ 10.000.

La CNBC era sicura che ciò fosse in relazione diretta con i tweet del presidente ma poi c’è stata la dichiarazione di Jerome Powell davanti al Senate Banking Committee, che ha paragonato Bitcoin all’oro. Io invece penso che nè Trump nè Powell possano influire così tanto sul prezzo di BTC o delle altre cripto, perchè tanto questo settore si fa proprio gli affari suoi e lo ha dimostrato molte volte.

Trump è stato poi raggiunto dal segretario del Tesoro Steven Mnuchin che ha dichiarato di avere “serie preoccupazioni” riguardo alle criptovalute….

SERIE PREOCCUPAZIONI?????? Ma davvero?

Loro non sono preoccupati più per i poveri nel mondo di cui più di 1 miliardo di persone non ha accesso sufficiente all’acqua potabile e si stima che 400 milioni di queste siano bambini, e che su 2,2 miliardi di bambini al mondo, circa la metà, 1 miliardo vive in povertà. e che ancora secondo l’UNICEF, 22.000 bambini muoiono ogni giorno a causa dell’indigenza

SONO PREOCCUPATI DI BITCOIN?????? (rileggi di nuovo perchè è assurdo tutto questo)

Quindi, all’inizio della prossima settimana, potremmo vedere gli effetti del lavoro del governo degli Stati Uniti per far cadere Bitcoin e attaccare il mondo cripto.

Come detto ieri in un post, ora siamo nel periodo della Guerra al mondo cripto, una guerra che mieterà vittime.

Fortunatamente ci sono anche personaggi rilevanti come l’ex candidato presidenziale e ex membro del Congresso Ron Paul, che ha affermato in diretta nazionale alla CNBC:

Storicamente, i governi devono sempre avere il controllo monopolistico sul denaro e sul credito. Ecco perché abbiamo una Federal Reserve invece di permettere al mercato di operare … Sono per la minima quantità di regolamento, e penso che la criptovaluta sia una grande idea, solo una regola: nessuna frode … [se] qualcuno froda, penso che dovrebbe essere indagato … Voglio legalizzare la libertà di scelta, con l’assenza assoluta di frode “.

R.P

Come regola non sembra essere in controsenso con l’idea di decentramento e privacy, infatti la frode va combattuta ristabilendo equità, quello che da’ un sistema Decentrato Distribuito.

La regola principe del Badvertising

Oscar Wilde diceva:

Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli” 

O.W

In termine di viralità è molto forte questo sistema di pubblicità, del tutto inconsapevole in questo caso per BTC e il mondo cripto, ma è proprio quello che sta capitando.

In questo momento c’è una separazione netta di pubblico fra:

  • Gli amanti di Bitcoin (anche troppo amanti, spesso quasi stalker) ,
  • Gli haters (che non hanno ancora capito una sega ma amano andare controcorrente e schiantarsi sugli scogli)
  • Chi teme la DLT (capi di governo, banche e vecchie istituzioni)
  • I Traders (coloro che guardano al prezzo e chissene frega se avviene la mass adoption)
  • I moderati (coloro che guardano allo sviluppo e si aspettano la mass adoption, a questa categoria appartengono anche e soprattutto i developers di blockchain decentralizzate)

Questa separazione di pubblico però ha un eccezione positiva per la mass adoption, infatti in questo settore nessuno può dire (al contrario del tema vaccini o politico) la tanto blasonata frase “Ma tu che ne sai sei laureato?”e nessuno può dire anche “Si ma chissà se funziona” e inoltre nessuno può (nel caso della blockchain decentralizzata) sostenere che ” Tanto sono sempre i soliti a guadagnarci da tutto questo…”.

Ergo questa guerra contro Bitcoin e la Blockchain decentralizzata farà un grande favore a tutto il sistema e probabilmente, anzi sicuramente, porterà il pubblico che ancora non c’è, ed è quello più numeroso, a voler conoscere questo settore e a capire davvero come può essere sfruttato a vantaggio del genere umano e non del singolo, e quanto può essere Straordinario riuscire a detronizzare il padrone senza versare un solo goccio di sangue, ma semplicemente scegliendo di escluderlo dal sistema.

Quindi evviva queste settimane quando Bitcoin passa da $ 13.000 a $ 9.000 in una settimana, perchè fa avvicinare alla conoscenza sempre più gente!

Perchè Bitcoin non potrà morire e la blockchain decentralizzata neanche, è solo questione di tempo e di pazienza, per il resto ci sono i developers i nuovi supereroi di questo millennio.

Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.
Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.

PRIMA VOLTA IN ITALIA !!

Dedicato ai pionieri della Blockchain

A coloro che hanno capito la profonda transizione in atto. A quelli che si stanno lasciando alle spalle il mondo fatto da Banche Centrali e Stati oppressivi, e stanno contribuendo, o vogliono contribuire, a creare la vita che meritiamo.

Clicca qui e prenota il tuo posto Esclusivo!

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.