Bakkt guadagna circa 180 milioni

bakkt-bitcoin-blockchain

Bitcoin Futures Exchange Bakkt guadagna $ 182,5 milioni da BCG, Microsoft, Pantera Capital e altri

Bakkt annuncia il completamento di un round di finanziamento da 182,5 milioni di dollari da una serie di fondi di venture capital influenti.

Bakkt è stato lanciato dall’ Intercontinental Exchange (ICE), la casa madre della Borsa di New York, insieme a numerosi altri derivati ​​e futures influenti per soddisfare l’interesse istituzionale nelle criptovalute.

Bakkt mira a diventare il primo gestore affidabile per il trading di prodotti finanziari focalizzati su bitcoin.

Oltre alla speculazione sui prezzi, l’ICE sta anche cercando di facilitare l’uso del bitcoin nei pagamenti giornalieri e nei trasferimenti di denaro transfrontalieri.

Inizialmente previsto per il novembre 2018, le operazioni di Bakkt sono state rinviate per iniziare a dicembre 2018, e poi di nuovo “all’inizio del 2019” sul conteggio delle autorizzazioni necessarie da parte dei regolatori come la Commodities and Futures Trading Commission (CFTC).

Diversamente dalla maggior parte delle cripto-aziende, Bakkt non ha offerto una vendita di gettoni per raccogliere fondi. Invece, ha seguito il tradizionale approccio del capitale di rischio con gli investitori che propongono le loro posizioni in cambio di equità nel business.

Alcune parti interessate degne di nota comprendono le iniziative M12 di Microsoft, PayU, CMT Digital, Pantera Capital e Boston Consulting Group. Il round è stato completato il 31 dicembre, con un totale di $ 182,5 milioni raccolti. Sono disponibili pochi dettagli sul modo in cui è stata suddivisa l’equity tra i diversi investitori.

L’app killer di Bakkt è costituita da contratti bitcoin consegnati entro un giorno. Inoltre, Bakkt offre un’opzione di immagazzinamento “fisico” per la conservazione a freddo, piuttosto che avere le chiavi private memorizzate in un server cloud di scambio, che tendono ad avere standard di sicurezza non trasparenti.

Un anno attivo per le Crypto

Il progetto è guidato da Kelly Loeffler, l’ex responsabile della comunicazione e del marketing presso l’ICE. Sotto la sua responsabilità, Bakkt ha finalizzato accordi con Microsoft per i loro servizi cloud e Starbucks per consentire la conversione in tempo reale di bitcoin, consentendo acquisti di caffè in negozio.

In un post sul blog, Loeffler ha indicato che il 2018 è stato “l’anno più attivo per la crittografia”, a differenza di ciò che la maggior parte degli investitori dilettanti potrebbe pensare.

Conclusioni

Nonostante il crollo dei prezzi delle criptovalute, la chiusura delle cripto-startup istituzionalmente supportate e i licenziamenti diffusi nello spazio, c’è ottimismo per il 2019.

Questo sarà l’anno della FOMO istituzionale e l’inzio della diffusione di massa del concetto di Crypto e blockchain, bisognerà stare alla larga dalle Blockchain centralizzate e preferire strutture decentralizzate se si vorrà riprendersi l’indipendenza personale.

Se pensi che il 2018 sia stato un anno statico perchè quel numerino (in valore FIAT) accanto alle crypto non sia cresciuto, allora forse non sai che:

  1. un totale di $ 2,2 miliardi è stato investito in progetti basati negli Stati Uniti nel 2018,
  2.  le start-up globali hanno attirato oltre $ 4,6 miliardi, rappresentando un aumento di quattro volte rispetto al 2017.

In tale ottica, sembra che le società di venture capital e gli investitori di primo piano restino rialzisti su cripto che va in Q1 del 2019.

Mi aspetto un inizio scoppiettante e un ritorno in pompa magna dei progetti in ICO, che saranno senza dubbio più controllati grazie all’anno passato e al fatto che i controllori ora sanno esattamente cosa siano tali progetti.

Per il resto mi siedo e osservo, soprattutto chi si farà prendere dalla FOMO maledicendo il girono di non aver almeno provato a studiare un pò questo settore.

Resto fiducioso di questo settore e mi aspetto un salto quantico a brevissimo, la valuta Fiat e il mercato azionario tradizionale hanno bisogno di degni sostituti che restituiscano nuovo ossigeno e soprattutto parte delle ricchezze guadagnate ai danni dei tanti, tutto questo si potrà realizzare?

Si, solo ed esclusivamente cavalcando progetti decentralizzati e aiutando a far crescere il movimento degli anti fiduciari.

Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.
Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.

Abbiamo portato il mining ad un livello superiore a cui tutti possono accedere con semplicità e grandi vantaggi. 🔝Grazie a SWAG anche tu puoi unirti ed essere un miner a tutti gli effetti. ⛏⛏⛏

Scopri come essere tra i primi

👉🏻CLICCA QUI PER INFO👈🏻

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.