Le DAICO sono migliori delle ICO?

DAICO-migliori-delle-ico

Le Daico sono migliori delle ICO?

Abbiamo già visto nell’articolo precedente cosa sia una DAICO e perchè a mio avviso le DAICO siano migliori delle ICO (leggi qui l’articolo se non lo hai fatto)

Proprio per il successo sconcertante del modello ICO, molte Balene si sono intrufolate in questo modello rovinandolo nel giro di un anno: truffe, fallimenti di startup, contenziosi e cessate attività.

Mentre la frenesia nel puntare sulle ICO ha raggiunto un crescendo quasi imbarazzante nel 2017, e mentre la regolamentazione continua a non essere chiara al 100%, lo spazio delle ICO è “massacrato” da personaggi poco chiari e truffe, ma esistono anche progetti con grandi idee e startup innovative. Peggio ancora, è sempre più difficile riconoscere quali siano le migliori o come riconoscerle e distinguerle dalle Fake ICO (ma leggi qui per sapere meglio come riconoscere un progetto sano)

Nel frattempo la comunità di Ricercatori, sviluppatori e influencer all’interno della comunità di Ethereum si sono dati da fare per elaborare un modello ICO 2.0, che aggiunge molti più controlli, con l’aggiunta di responsabilità e meccanismi per proteggere i contributori.

Ma le DAICO sono migliori delle ICO?

daico-migliori-delle-ico

A mio avviso le Daico sono migliori delle ICO e notevolmente migliorative soprattutto in tutti quei punti oscuri che ritroviamo nelle ICO.

All’inizio di questo mese, il co-fondatore di Ethereum, Vitalik Buterin, ha proposto un nuovo modello chiamato appunto DAICO: un modello che unisce le ICO con alcuni dei vantaggi offerti dalle organizzazioni autonome decentralizzate.

In un DAICO, la vendita di token avverrebbe normalmente, ma lo Smart Contract consentirebbe ai titolari di token (chi finanzia il progetto) di controllare il rilascio di fondi, chiamati “tap-to” al team di sviluppo attraverso un meccanismo di voto al 51%.

L’idea, presumibilmente, è che gli elettori inizialmente diano al team di sviluppo solo un ragionevole budget mensile, e lo aumentino nel tempo quando la squadra dimostrerà la sua capacità di eseguire in modo competente i punti della Road Map segnati nel White Paper.

Se gli elettori sono molto insoddisfatti dei progressi del progetto, hanno la possibilità di votare per chiudere completamente la DAICO e ottenere il rimborso, proporzionale ai token che detengono.

Molti hanno lodato questo nuovo modello come un modo responsabile per sviluppare una ICO, dando una buona dose di controllo ai contributori. Altri hanno motivato questa idea come incentivo per i team di sviluppo a essere il più trasparenti possibile. Eppure altri si sono avvicinati con miglioramenti e specifiche di implementazione. The Abyss ad esempio ha annunciato di adottare il nuovo modello DAICO per la sua prossima vendita di token, sperimentando appunto la “prima DAICO al mondo”.

Le DAICO sono migliori delle ICO? – Pro e Contro

Alla fine le Daico sono migliori delle Ico per molti aspetti, ma non risolvono al 100% la problematica di sicurezza al 100% che un progetto possa funzionare e ci sono alcuni contro ancora.

Ad esempio il progetto potrebbe essere un pò più lento nello sviluppo, proprio perchè i Founders dovranno convincere i contribuenti che possiedono i fondi a rilasciare più budget per continuare lo sviluppo e la richiesta di votazione su ogni implementazione potrebbe essere un pò lenta.
Dall’altro lato i contribuenti saranno “obbligati” a seguire al 100% il progetto come fosse loro e partecipare attivamente al processo di sviluppo.

Un altro ostacolo potrebbe essere il fatto che, soprattutto in fase di start up ci sono molte incognite che possono essere risolte velocemente se i developers hanno libertà di azione sui fondi per poter investire di più da una parte e meno da altre parti, ma è anche vero che si ha la possibilità di sbagliare meno e reindirizzare il tiro senza perdere grosse somme di denaro.

Un ulteriore ostacolo potrebbe essere quello di vedere infiltrarsi fra i contribuenti personaggi appartenenti ad altre aziende concorrenziali che porterebbero alla chiusura dei fondi, è anche vero che ad esempio nella DAICO The Abyss prima DAICO proposta, sono stati impostati, soprattutto nella prima settimana, un minimo e massimo budget per acquisto token, e successivamente un limito massimo più elevato ma sempre controllato, per evitare che una grossa azienda possa entrare e prendersi la maggior parte dei contracts.

Quindi come sempre il peggior problema nelle DAICO potrebbe sempre essere il comportamento umano, che nel tempo verrà sempre più limitato dalla blockchain , e le DAICO, a mio avviso sono la prima sperimentazione per dare un controllo maggiore all’essere umano.

Le DAICO sono migliori delle ICO?

Come detto più volte, alla fine del 2018 il 90% delle ICO presenti oggi sul mercato falliranno e verranno chiuse, e se questo avverrà sarà un forte segnale del mercato che inizierà ad essere pronto al passaggio programmatico del business 4.0, ma è anche vero che le ICO hanno bisogno di avere più controllo soprattutto per i contribuenti e per evitare che gli Scammers in giro possano fare razzia.

Sta a noi capire quale DAICO e quale ICO possa funzionare al meglio seguendo bene alcuni principi base, che non ti faranno essere certo del tuo investimento, ma ti faranno essere certo su chi stai puntando e chi si trova dall’altro lato.

Iniziamoci ad abituare al fatto che le ICO così come sono non dureranno molto ancora.

In conclusione penso che le DAICO siano il primo passo da cui partire per regolamentare progetti in start up e dare la possibilità anche ai Governi di essere più sereni sulla qualità di un progetto o azienda e soprattutto può essere il primo tentativo per escludere dalla blockchain i Fake Developers e i Fake Project.

Puoi essere sicuro al 100% che il primo progetto in DAICO possa funzionare?

No! Nel business non puoi mai essere sicuro di nulla.

Nel frattempo ti terrò aggiornato sulla Prima DAICO che è TheAbyss lanciata a Marzo e che sto seguendo con curiosità, quindi se non vuoi perderti gli sviluppi resta collegato.

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.