Ethereum sarà il web 3.0?

ethereum-erc20

Ethereum sarà la spina dorsale del nuovo Internet 3.0?

Ogni mese, un’azienda pubblica un white paper, sostenendo di aver risolto i problemi di scalabilità affrontati da Ethereum.

Queste nuove blockchain affermano di essere migliori, più veloci e più intelligenti di Ethereum – affermano di poter gestire migliaia, anche milioni di transazioni al secondo (TPS), senza costi di transazione e con tempi di conferma quasi istantanei.

Eppure le aziende ancora decidono di costruire le loro piattaforme decentralizzate su larga scala al mainstream, su Ethereum!

In questo articolo, spiegherò i motivi per cui penso che Ethereum abbia già vinto la gara per diventare la base del Web 3.0, almeno in questo momento e fino a che i giochi rimangono così, e anche perchè diventerà il livello base fondamentale per tutte le principali piattaforme DApp che si sceglierà di costruire in futuro.

Iniziamo con il più ovvio.

1. Ethereum ha una serie enorme di  sviluppatori rispetto a qualsiasi altra piattaforma – e questo divario si sta allargando di giorno in giorno.

In poche parole, il numero di sviluppatori che si aggiungono a Ethereum non solo sta crescendo, ma sta accelerando esponenzialmente.

Ciò significa che se un’altra piattaforma blockchain vuole battere Ethereum in termini di adozione da parte degli sviluppatori, non è sufficiente raggiungere il punto in cui è ora Ethereum – deve superare il tasso di crescita di Ethereum.

Perché l’adozione degli sviluppatori è importante?

Alla fine della giornata, non importa quante transazioni al secondo  la tua blockchain può gestire se nessuno la sta effettivamente utilizzando.

E per avere applicazioni che vale la pena usare, è necessario attirare abbastanza sviluppatori per costruirle.

Se non hai sviluppatori che sviluppano applicazioni sulla tua blockchain, stai effettivamente costruendo una città fantasma.

In questo video (sotto) non so di preciso cosa abbia fatto impazzire Steve Ballmer sul palco di questa conferenza, ma lo metto qui per sottolineare il mio punto di vista su: l’adozione degli sviluppatori è tutto in questa prima fase della blockchain!

La piattaforma blockchain che ha il maggior numero di sviluppatori e che costruisce su di essa applicazioni nel mondo reale  sarà la piattaforma che otterrà l’adozione mainstream più ampia. E non solo Ethereum ha un enorme vantaggio in questo settore, ma il divario si allarga ogni giorno che passa.

E perché Ethereum attrae il maggior numero di sviluppatori?

2. Ethereum offre i migliori strumenti e infrastrutture per lo sviluppo di DApp rispetto a qualsiasi altra piattaforma
Tuffle. Infura. Web3.js. OpenZeppelin. Geth. Ganache. MetaMask. CryptoZombies. MyCrypto. Etherscan. ERC20 ed ERC721.

Questi sono alcuni strumenti (tra molti altri) che diversi team di sviluppatori hanno instancabilmente instillato centinaia di migliaia di ore – e sono liberi di essere usati da qualsiasi sviluppatore Ethereum che voglia costruire una DApp su Ethereum.

E questo ecosistema di sviluppatori sta crescendo solo col passare del tempo. Molti team di sviluppatori  sono in procinto di costruire ancora più strumenti e infrastrutture attorno allo sviluppo di Ethereum DApp che renderà la vita degli sviluppatori di Ethereum ancora più facile in futuro.

ethereum-erc20

Più sviluppatori sviluppano cose utili, più facile (e più divertente) diventa per i nuovi sviluppatori costruire e l’effetto si ripete all’infinito, creando un effetto domino pazzesco.

Qualsiasi sviluppatore che vuole creare una piattaforma blockchain che sostituisce Ethereum, dovrebbe creare versioni equivalenti di tutti questi strumenti sulla tua piattaforma per competere con la facilità d’uso che ha Ethereum oggi per gli stessi sviluppatori, e non è semplicissimo e per ora il 90% delle aziende basa e parte con i suoi progetti sulla rete Ethereum.

3. Ethereum non sacrifica la decentralizzazione

Quando si parla di Blockchains, esiste una legge fondamentale, che è un po ‘come una legge della fisica che dice che una blockchain può avere solo 2 di queste 3 proprietà: decentramento, scalabilità e sicurezza.

Ciò significa che, dato lo stesso livello di sicurezza, se vuoi aumentare la scalabilità di una blockchain, devi sacrificare il suo decentramento.

Perché è vera questa affermazione ?

A causa della natura delle blockchain, ogni singolo validatore deve eseguire ogni singola computazione che si verifica sulla rete per garantirne l’accuratezza.

Se si desidera che la rete sia sufficientemente decentralizzata con migliaia di utenti che siano  validatori, il numero massimo di transazioni al secondo deve essere limitato da ciò che il PC e la velocità di rete dell’utente medio possono gestire.

Altrimenti, se si desidera avere una blockchain più veloce e più scalabile non si dovrebbe fare quanto segue:

  1. Richiedere che tutti i validatori siano supercomputer  che hanno quanti più validatori possibili sulla rete, per diminuire il numero di connessioni per nodo.
  2. Possedere il minor numero possibile di validatori sulla rete, per ridurre il numero di connessioni per nodo
  3. Mettere tutti i validatori nella stessa area geografica (paese, centro dati) per ridurre la latenza tra i nodi

4.Il decentramento è importante.

In un articolo, Chris Dixon fa una semplice argomentazione:

Gli sviluppatori sono molto più incentivati ​​a costruire su una piattaforma che sanno che NON cambierà le regole su di loro in seguito, portando via il loro pubblico e i loro profitti. Se costruisci la tua applicazione su Facebook o sull’App Store di Apple, devi avere fiducia che queste piattaforme non vieteranno in futuro, o impediranno a certi utenti di usare la tua app o vedere i tuoi aggiornamenti, o iniziare a farti pagare tasse più alte per continuare ad accedere allo stesso pubblico.

Ethereum, d’altra parte, è ciò che si definisce senza autorizzazione.

Ethereum può essere usata da chiunque per qualsiasi scopo, senza bisogno di autorizzazione da parte di nessuno.

NESSUNO può impedirti di caricare un pezzo di codice nella blockchain di Ethereum, e nessuno può impedire ai tuoi utenti di eseguirlo.

Per la prima volta nella storia , abbiamo una piattaforma che nessuno può chiudere e nessuno può censurare – non i governi, non le mega-corporazioni con tonnellate di soldi, non i Rothschild  qualunque teoria di cospirazione a cui possiamo fare riferimento.

Se costruisci un DApp su Ethereum, nessuno può impedire ai tuoi utenti di accedervi in ​​modo anonimo. Se acquisti alcuni token o articoli digitali che sono memorizzati nella rete, sei GARANTITO che rimarranno lì per sempre e nessuno sarà in grado di portarli via da te.

Ed è proprio queste proprietà di blockchain decentrate che impediscono e resistono alla censura e che ci hanno permesso di avere, per la prima volta nella storia di Internet, la vera proprietà degli oggetti digitali. (Lo spiego bene nel corso Blocksecrets Node 2)

Con la vera proprietà degli oggetti digitali che non possono essere portati via a te, la blockchain ci permetterebbe di fare cose folli nei giochi online e nelle realtà virtuali – come avere avatar virtuali che non sono di proprietà di nessuna azienda e possono persistere tra i vari mondi.

Quasi tutte le piattaforme pubblicizzate come “Ethereum Killer” (come EOS) hanno semplicemente deciso di scambiare la decentralizzazione in favore di una maggiore scalabilità e pubblicizzarla come se fosse una caratteristica innovativa.

E questo compromesso è allettante, perché sembra che sia ciò che il mercato vuole, ma purtroppo non solo.

Dopo tutto, l’intero punto di una blockchain decentralizzata è quello di fornire un libro mastro immutabile con partecipazione aperta e non discriminatoria. In un certo senso, sopportiamo l’inefficienza del decentramento perché è l’unico modo per abilitare una rete con queste qualità.

Altre blockchain che raggiungono 1.000 TPS (Transazioni al secondo) o superiori lo fanno avendo un piccolo numero fisso di nodi che convalidano tutte le transazioni – 21 nel caso di EOS, 101 nel caso di Lisk.

Ma una rete gestita da 21 nodi richiede che ci si fidi di questi 21 nodi identificabili pubblicamente per non apportare modifiche al protocollo, o per impedire a determinate persone di utilizzarlo per determinati scopi nel futuro. È molto più difficile invece, per un malintenzionato pieno di soldi, influenzare migliaia di nodi Ethereum anonimi.

Ma c’è un Ma!!!

Sarà impossibile eseguire tutte le applicazioni decentralizzate del mondo su una singola blockchain: lo scaling deve avvenire su più blockchain . È assurdo presumere che tutte le applicazioni decentralizzate del mondo nel prossimo futuro gireranno su una blockchain unica (ma qui lo spiego meglio anche se ti servirà un’ora di tempo).

Il solo libro Facebook ha bisogno di centinaia di migliaia di server per funzionare.

Eppure alcune persone pensano che  Facebook decentralizzato condividerebbe un’ enorme blockchain con ogni altro DApp esistente.
Diamo un’occhiata ad alcuni numeri rapidi.

Facebook ha più di 30.000 commenti / commenti al secondo, il Nasdaq vede oltre 20.000 scambi al secondo, e giochi MMO  gestiscono più di 1 milione di utenti simultanei che aggiornano lo stato del gioco. Ed ecco che appare la prima Daico come The Abyss che vorrebbe creare qualcosa di questo genere e su Ethereum.

Basterebbero solo poche dozzine di app e giochi di queste dimensioni prima che tu superi il milione di TPS insieme. E allora cosa fai quando il numero di utenti raddoppia?

Cercare chiaramente di far girare ogni singolo DApp sulla stessa catena non è un approccio pratico, e non importa se una blockchain può fare mille transazioni al secondo o un milione di transazioni al secondo – nessuna singola blockchain sarà abbastanza veloce da gestire tutte le applicazioni decentralizzate del mondo sulla stessa catena.

Ma se li metti su un sidechain o su una blockchain sufficientemente decentralizzata (come Ethereum) – ottieni il meglio di entrambi i mondi.

E infatti, questo sembra essere lo stesso modello immaginato da Vitalik Buterin stesso: potresti lanciare StarCraft sulla blockchain. Questo tipo di cose sono possibili. Un alto livello di sicurezza e scalabilità consente di costruire tutte queste  altre cose diverse. Ethereum è un essere senziente. ~ Vitalik Butering.

5.Le nuove piattaforme non sono state verificate, mentre la sicurezza di Ethereum ha già superato la prova del tempo.

Al momento ci sono miliardi di dollari in circolazione. È un bell’incentivo finanziario per qualcuno che tenta di hackerare / sfruttare la rete.

Eppure fino ad oggi, quasi 3 anni dopo il lancio di Ethereum, nessuno è riuscito a trovare una debolezza nella sicurezza della piattaforma. Nota: debolezze sono state trovate in singoli contratti intelligenti che gli sviluppatori hanno implementato su Ethereum, ma non nella piattaforma principale stessa.

Più tempo passa senza che venga scoperto un exploit (nonostante molte persone provino e lo cerchino), maggiore è la probabilità che la piattaforma sia sicura e vincente per essere sfruttata in futuro.

6.  Ethereum ha un  lungo vantaggio su tutte le altre piattaforme di contratto intelligenti

Questa sembrerà sempre un’opzione migliore da un punto di vista della sicurezza rispetto a una blockchain più giovane. Specialmente quando , come accennato in precedenza, ogni nuova funzionalità aggiunge una nuova piattaforma di contratto intelligente che potrebbe tentare di allontanare gli sviluppatori semplicemente dal Layer 2 e mantenere le promesse di sicurezza di Ethereum.

Quindi le aziende in ICO preferiranno di gran lunga scegliere Ethereum per i suoi smart contract e/o token e sviluppo stesso del proprio progetto per migliorare la stessa piattaforma e potenziarla, e questo innesca nuovi sviluppatori che si appassioneranno ad Ethereum stessa e che si divertiranno a stare in questo ambiente. (ricorda il video sopra)

Conclusione

Ethereum non è perfetto!!

JavaScript non è un linguaggio di programmazione perfetto, e per molto tempo è stato afflitto da alcuni problemi piuttosto seri. Ma ciò non ha impedito che diventasse il linguaggio di programmazione di fatto del Web 2.0. Prevedo che abbiamo già raggiunto il punto di non ritorno con Ethereum per il Web 3.0.

Per tutti i suoi difetti e mancanze, ha anche alcune delle menti più intelligenti del settore che lavorano per risolverli – e la costruzione di strumenti e infrastrutture per renderli superabili.

E così arriviamo al punto di partenza del mio argomento per gli sviluppatori.

È possibile che, in futuro, nascerà un altro progetto che offre alcuni vantaggi significativi rispetto a Ethereum e che riuscirà a far abbandonare Ethereum da tutti gli sviluppatori …

A mio avviso ancora deve arrivare il vero competitor di Ethereum, ma  come spiego in questo WEBINAR si potrà arrivare al punto che le blockchain possano davvero interagire e specializzarsi ognuna in una funzionalità, ma la mamma è sempre la mamma e il papà anche (bitcoin).

Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.
Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.