Il miliardario Steven Cohen punta al Crypto Hedge Fund

criptovaluta-edge-fund-blockchain-investitori

Steven Cohen, manager di hedge fund e miliardario, è entrato a far parte della schiera di  finanziari che partecipano alla frenesia della criptovaluta, annunciando un investimento in un nuovo hedge fund incentrato sull’investimento in criptovaluta e capitale azionario di blockchain.

Cohen, che si classifica al 8 ° posto nella classifica self-made di Forbes 400 e attualmente controlla Point72 Asset Management, una società di hedge fund da 12 miliardi di dollari, ha fatto un forte passo avanti verso l’ecosistema della criptovaluta e della blockchain con un investimento in partner autonome di hedge fund criptati .

Il magnate degli hedge fund ha compiuto un significativo salto nell’ecosistema crittografico tramite Cohen Private Ventures, sostenendo l’esplorazione finanziaria dei partner autonomi dell’industria della blockchain. Oltre a conquistare il supporto di Cohen, Autonomous Partners ha anche raccolto capitali da Union Square Ventures e dal CEO di Coinbase Brian Armstrong.

Le Venture Autonome si uniscono ai Crypto Hedge Funds

Autonomous Ventures, guidata dalla venture capitalist Arianna Simpson, è stata lanciata a dicembre 2017 e si concentra principalmente su piattaforme blockchain che mirano a ottimizzare la velocità e la scalabilità delle transazioni, sviluppare infrastrutture di criptovalute e monete private che conferiscono proprietà anonime.

criptovaluta-edge-fund-blockchain

Bene, il gatto è fuori dalla borsa! Grazie a @WSJVC per aver coperto il mio nuovo fondo, Partner autonomi. Sono molto felice di poter supportare alcune delle squadre più nitide di crypto (tra cui @kadena_io e @celoHQ) e sono onorata di lavorare con alcuni dei migliori LP del gioco.

La fondatrice di Autonomous Ventures Arianna Simpson ha delineato la sua strategia di investimento in un’intervista a Fortune:

“Ho portato solo partner che ritengo possano avere un grande valore aggiunto oltre la loro capitale”.

Simpson afferma che Autonomous Ventures ha già investito nel protocollo 0x, evidenziando la necessità di piattaforme e servizi blockchain che supereranno i cambiamenti  normativi.

Il protocollo 0x , che è un protocollo aperto e senza autorizzazione che consente di scambiare token ERC20 sulla blockchain di Ethereum,  intende semplificare la creazione di exchange decentrati che sono immuni ai cambiamenti normativi che potrebbero potenzialmente interferire con le piattaforme centralizzate di scambio. La prospettiva della SEC americana sulla regolamentazione delle criptovalute, afferma Simpson, è una crescente minaccia per il futuro degli exchange centralizzati:

“Ho molte preoccupazioni riguardo al livello di centralizzazione, e ho delle preoccupazioni normative se quello che hanno emesso è una sicurezza”.

Il Mercato della Criptovaluta  si rivolge agli investitori istituzionali

La crescente ondata di investimenti istituzionali, guidati da hedge fund come Autonomous Ventures, sta cominciando ad entrare nel mercato della criptovaluta mentre le piattaforme iniziano ad adottare pratiche commerciali e sviluppare l’infrastruttura a supporto delle strutture finanziarie tradizionali.

Ad esempio anche Coinbase Custody, che si rivolge direttamente agli investitori istituzionali, ha già catturato 10 investitori, con un apporto di capitale di $ 100 milioni nel mercato della criptovaluta.

Un recente sondaggio condotto da Thomson Reuters ha rilevato che circa il 20% delle società finanziarie annunciano che inizieranno a negoziare criptovaluta nel corso del 2018, con risposte positive acquisite da oltre 400 clienti.

Thomson Reuters, co-responsabile del Trading Neill Penney, ha commentato l’improvviso cambiamento di prospettiva delle organizzazioni finanziarie istituzionali, citando il sondaggio come un indicatore del fatto che le criptovalute si stanno spostando da un mercato di nicchia a un elemento fondamentale del panorama finanziario:

“La criptovaluta è ancora una parte relativamente piccola del mercato commerciale, ma questo sondaggio indica che questo segmento di nicchia sta iniziando a entrare nel mainstream del settore dei servizi finanziari. Questo è un grande cambiamento rispetto a un anno fa. L’attuale priorità per i nostri clienti sembra essere un accesso diretto alle notizie e ai dati relativi alle criptovalute per facilitare decisioni di trading informate. “

Conclusioni

Il 2018 sarà un anno decisivo per la Blockchain, che in maniera poco prepotente ha fatto capire e sta convincendo tutti i settori sociali ed istituzionali della bontà del progetto, ma ATTENZIONE il mainstream può fregare l’agnello sacrificale, e bisogna sempre essere pronti alle azioni dei grandi finanzieri e delle balene del mercato che sicuramente non si lasceranno sfuggire questa ghiotta opportunità.

Tutto questo ci fa capire che il mondo è quasi pronto per fare il suo grande Reset, ma mio CUGGGGGINO pensa che la Blockchain non avrà futuro quindi …..

Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.
Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.

 

 

 

Comments

comments

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.