Coinbase: non ci impegniamo nel trading proprietario

coinbase
coinbase

Coinbase, ha negato di essere coinvolto nel trading proprietario e che queste attività rappresentano una grande percentuale del volume di trading complessivo dei clienti.

Un’indagine sulle politiche e le operazioni di scambio di criptovaluta, pubblicata questa settimana dall’ufficio del procuratore generale di New York (OAG), ha scoperto che il trading proprietario, attraverso il quale uno scambio gestisce un trading desk che negozia sulla propria piattaforma contro i propri clienti, è comune all’interno dell’industria cripto.

Ha dichiarato:

“L’OAG ha rilevato che esiste una variazione significativa nella quantità di attività di negoziazione attribuibile a tali operatori di piattaforma. Circle ha riferito di aver rappresentato meno dell’1% del volume eseguito sulla sua piattaforma Poloniex durante il periodo di tempo più recente rivisto. BitFlyer USA ha indicato che la propria attività rappresentava circa il dieci percento del volume eseguito sulla sua piattaforma. Un altro, Coinbase, ha rivelato che quasi il venti per cento del volume eseguito sulla sua piattaforma era attribuibile al proprio trading. “

L’OAG ha osservato che, sebbene questa pratica sia comune anche nei tradizionali mercati mobiliari, solleva “serie domande sui rischi che i clienti devono affrontare su tali piattaforme”, poiché potrebbe fuorviare gli operatori sulla reale liquidità dello scambio e ostacolare la loro capacità di eseguire operazioni durante i periodi di picco di volatilità del mercato.

Tuttavia, scrivendo in un post pubblicato mercoledì, Mike Lempres, chief policy officer di Coinbase, ha detto che l’operatore di cambio non si occupa di trading proprietario e che il volume citato nel rapporto OAG deriva dalla società che esegue operazioni per conto del proprio retail clienti di intermediazione.

Ha spiegato:

“Coinbase non scambia a vantaggio dell’azienda su base proprietaria. Al fine di fornire un’esperienza  facile da usare per il cliente, Coinbase Consumer cita un prezzo e quindi riempie rapidamente l’ordine dalla nostra piattaforma di scambio (Coinbase Markets). Questo sfrutta la liquidità fornita dall’intero ecosistema di Coinbase. “

Quando i clienti utilizzano la piattaforma di brokeraggio tradizionale della società, nota come Coinbase Consumer, vedono un singolo prezzo di acquisto e di vendita per ciascuna delle attività elencate sulla piattaforma, piuttosto che un completo portafoglio ordini come vedrebbero in un Exchange Centralizzato.

Dopo che un cliente ha effettuato un ordine tramite l’intermediazione, la società riempie l’ordine da Coinbase Markets, la sua piattaforma di scambio centralizzata, sebbene questa azione sia nascosta al cliente, che vede semplicemente i fondi entrare o uscire dal proprio portafoglio personale.

Lempres ha inoltre chiarito che Coinbase non gestisce né un trading desk interno né opera come market maker, attraverso il quale una società piazza gli ordini di acquisto e vendita per aumentare la liquidità di una coppia di trading.

Ha detto:

“Il volume di lavoro dichiarato nel rapporto è stato erroneamente riportato nei media come” auto-negoziazione “, che è impreciso. La cifra rappresenta il volume gestito dal cliente tramite Coinbase Consumer. Coinbase non gestisce un trading desk proprietario né intraprende azioni market making. “

Indubbiamente si vuol fare una guerra contro gli exchange, che in questo settore stanno sostituendo le piattaforme di Brokercaggio gestite dalle banche, anche questa sarà una battaglia ardua, ma c’è da dire che si sta lavorando anche perchè esistano Exchange decentralizzati direttamente sulla Blockchain e nel momento in cui avverrà questo allora potremo dire addio a qualsiasi intermediazione nella nostra vita.

Sei sicuro/a di scegliere qualsiasi cosa nella tua vita?

Con la Blockchain sarà certezza.

Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.
Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.