Il World Economic Forum sostiene ufficialmente la tecnologia Blockchain, coinvolgendo 20 governi

world-economic-forum-wef-supply-chain-nestlè-wallmart

Il World Economic Forum (WEF) è Pro Blockchain

Dopo una settimana impegnativa per notizie negative di Exchange compromessi e Stablecoin fuffa, parliamo di adozione e di sviluppo, perchè la blockchain si discosta nettamente da questioni legate alla mera speculazione.

Il WEF ha pubblicato un comunicato stampa che rivela la loro intenzione di promuovere la tecnologia blockchain nel settore della supply chain e unirsi alla cooperazione con diversi partner a tal fine.

Il WEF, insieme all’Organizzazione internazionale per la cooperazione pubblico-privato e 20 governi, stanno lavorando insieme per accelerare l’implementazione delle soluzioni blockchain. La versione dice:

I leader della catena logistica globale, i porti più grandi del mondo, le start-up blockchain, gli importatori / esportatori e la società civile hanno collaborato con il World Economic Forum, l’Organizzazione internazionale per la cooperazione pubblico-privata e oltre 20 governi per accelerare implementazione blockchain attraverso le supply chain.

L’elenco delle entità partecipanti è impressionante.

Oltre 100 organizzazioni ed esperti fanno parte del team, rappresentando grandi spedizionieri, fornitori di supply chain e governi. in questo elenco troviamo Maersk, Hitachi, Mercy Corps, Korea Customs Service, Llamasoft e Ports of Los Angeles, Oakland, Valencia e Rotterdam.

Il gruppo multistakeholder co-progetterà una roadmap o toolkit open-source per guidare i decisori della supply chain verso l’implementazione blockchain. Evidenzierà i driver tecnici e non tecnici, i rischi le raccomandazioni, nonché i requisiti che bisogna avere.

Nadia Hewett, responsabile del progetto, Blockchain e Distributed Ledger Technology al World Economic Forum, ha dichiarato che l’obiettivo è convincere gli addetti ai lavori del settore a vedere come ottenere i massimi benefici dalla tecnologia Blockchain, soprattutto nel settore della supply chain.

Nestlé, Walmart, Unilever, Kroger potrebbero essere i primi giganti della spesa a utilizzare appieno la tecnologia blockchain entro il 2025, secondo Gartner

Secondo un nuovo rapporto di Gartner Inc., una delle principali società di ricerca e consulenza, il 20% dei migliori negozi al dettaglio mondiali utilizzerà la tecnologia blockchain per aumentare la trasparenza e la visibilità lungo la catena di approvvigionamento alimentare entro il 2025.

Secondo il rapporto, il principale vantaggio della blockchain per i droghieri è l’alto grado di trasparenza che fornisce lungo la filiera alimentare. La Blockchain consente ai droghieri di trasmettere informazioni affidabili ai clienti e ai rivenditori in merito alla fonte e alla freschezza del cibo, nonché agli sforzi del fornitore verso la sostenibilità.

Questo, afferma il rapporto, è una qualità chiave per i droghieri, poiché infonde fiducia e lealtà nei consumatori e garantisce che i prodotti dei negozi alimentari soddisfino determinati standard.

Le vendite di generi alimentari sono in aumento in tutto il mondo e i consumatori di oggi sono più preoccupati e attenti per la fonte e la freschezza dei loro alimenti. Pertanto, i negozianti che possono fornire informazioni valide e trasparenti sui loro prodotti conquisteranno i consumatori.

I migliori negozi di alimentari utilizzano già Blockchain

Gartner ha elencato Walmart, Unilever e Nestlé come i migliori droghieri che già utilizzano la tecnologia blockchain. Secondo il rapporto, Walmart utilizza un sistema di tracciamento di blockchain da fattoria a negozio per le verdure a foglia verde e Unilever e Nestlé utilizzano la blockchain per tracciare la contaminazione degli alimenti.

Poiché la tecnologia blockchain è così nuova, i decisori della supply chain necessitano di linee guida chiare, strumenti e framework per aiutarli a massimizzare i benefici e minimizzare i rischi di questa tecnologia. Questo toolkit proposto dal Wef sarà costruito dall’industria stessa e pilotato, così da poter vedere cosa funziona e cosa no.

Il WEF ha pubblicato un rapporto all’inizio di quest’anno che mostrava che oltre 40 banche centrali in tutto il mondo, che stavano già conducendo ricerche approfondite sulla tecnologia Distributed Ledger (DLT) o che già ne implementavano alcune forme.

Quale industria adotterà prima la tecnologia blockchain, le imprese che utilizzano catene di approvvigionamento o il settore finanziario?

Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.
Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.

Abbiamo portato il mining ad un livello superiore a cui tutti possono accedere con semplicità e grandi vantaggi. 🔝Grazie a SWAG anche tu puoi unirti ed essere un miner a tutti gli effetti. ⛏⛏⛏

Scopri come essere tra i primi

👉🏻CLICCA QUI PER INFO👈🏻

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.