4 Motivi per non investire in LIBRA

Tempo di lettura 2 minuti e 45 secondi (Meno di una puntata del Grande Fratello)

Libra se lo conosci lo eviti

Quando una donna o un uomo ti tradisce ripetutamente e tu continui a dargli fiducia e ritornare c’è un problema in te e non nell’altra persona.

Ricorda questa frase durante la lettura del post.

Era un pò che non scrivevo di LIBRA, e spero che sai già cosa ne penso ma se non lo dovessi sapere puoi leggere qui, e visto che ultimamente Repubblica ha tessuto elogi nascosti, quasi subliminali, a Libra, allora mi tocca trattare l’argomento, più che altro perchè dopo la risposta che ho dato riguardo le BALLE SPAZIALI di Repubblica su Bitcoin voglio darti 4 motivi principali per non appoggiare Libra, “la moneta Privata del consorzio più pericoloso al mondo capeggiato da un gigante insensibile dei dati sensibili.

Un sacco di persone stanno tenendo d’occhio il nuovo progetto di valuta digitale di Facebook (perchè non si può definire una criptovaluta).

Conosciuto come Libra, o cambierà il mondo per come lo conosciamo e in peggio, o non riuscirà a dare alcun impatto e fallirà miseramente.

Ci sono diversi motivi per non essere troppo entusiasti di questo progetto, soprattutto perché rimangono molte domande senza risposta.

1 Il problema di fiducia non può essere ignorato
2 Preoccupazioni politiche e vulnerabilità
3 Pollici in giù dagli esperti
4 Troppe domande senza risposta

Il problema di fiducia non può essere ignorato

C’è una grande differenza tra l’utilizzo di Facebook per scopi di social media e la fiducia nel progetto di valuta digitale della società, infatti la società non ha una buona reputazione in termini di conservazione dei dati sensibili e delle informazioni private, dopotutto.

Ricordi la mia frase iniziale? Ti servirà per comprendere quanto dico ora.

Secondo alcuni , non ci saranno problemi di fiducia, e si dice che gli utenti non dovranno fidarsi della compagnia per sfruttare appieno Libra. E tutto questo è molto confortante sulla carta, un bel messaggio di marketing, come quello che afferma che Libra sia la moneta del popolo, con nodi a 10 milioni di dollari l’uno, ma nel mondo reale solleva molte domande.

Sembra che questo modello di business assicurerà che Facebook funga da custode dei fondi degli utenti (e saremmo comunque tranquilli). Tuttavia, se la società non ha bisogno di essere attendibile, sarà interessante vedere quanto controllo hanno gli utenti finali quando tutto sarà concretizzato.

Preoccupazioni politiche e vulnerabilità

Forse il più grande svantaggio di Libra nella sua forma attuale è come lo sviluppo di questo progetto non stia ricevuto l’approvazione normativa. In effetti, il Congresso degli Stati Uniti vorrebbe potenzialmente indagare meglio prima ancora che venga rilasciato al pubblico e un comitato del Senato ha programmato un’udienza per discutere della criptovaluta il 17 luglio.

In Europa, il ministro delle finanze francese, Bruno Le Maire, ha affermato che Libra starebbe bene se il suo uso fosse limitato alle transazioni (quindi un utility Token), ma che Facebook non dovrebbe essere autorizzato a creare una “moneta sovrana”.

“Qualunque cosa funzioni in questo mondo diventerà istantaneamente sistemica e dovrà essere soggetta ai più alti standard di regolamentazione”, ha dichiarato Mark Carney, governatore della Banca d’Inghilterra, in merito a un incontro di Libra in Portogallo, secondo Bloomberg.

La settimana scorsa, più di 30 gruppi, tra cui l’Economic Policy Institute e l’US PIRG, hanno anche chiesto al Congresso e ai regolatori di imporre una moratoria su Libra fino a quando non verranno date risposte a “domande profonde più specifiche”.

C’è anche qualche preoccupazione da parte del sistema tradizionale, che non so fino a che punto non ne sia coinvolto (accidenti alla mia anima complottista) che questa impresa costituisca una minaccia per il sistema finanziario, analogamente a come viene trattato Bitcoin e tutte le crypto decentralizzate.

Per il momento, la richiesta di ritardare il lancio di Libra non è altro che una richiesta ufficiale.

Ciò non significa che verrà avviata un’indagine, anche se le cose dovrebbero diventare molto più chiare nelle prossime settimane e mesi. Una certa supervisione riguardo a questa valuta digitale porterebbe sicuramente più legittimità alla nuova avventura di Facebook, o gli stati si saranno comprati un posto in prima fila?

Pollice in giù dagli esperti

Dal momento che il modello di business di Facebook sembra poco chiaro, in poche parole “Zuck” fa il bello e il cattivo tempo a secondo di come si svegli la mattina, cambiando regole, algoritmi e bannando account pubblicitari anche da milioni di dollari, c’è più di una ragione sufficiente per essere preoccupati.

Ma in ogni caso è molto difficile creare una valuta digitale con un valore fisso e stabile, specialmente quando sono coinvolte più valute legali e specialmente quando dietro c’è un’azienda che ha dimostrato nel tempo di essere sempre meno “social democratica.”

Troppe domande senza risposta

È piuttosto evidente che Facebook ha problemi con la trasparenza in ogni modo possibile.

Anche quando si tratta di spiegare Libra ai più, ci sono ancora molte informazioni fondamentali che devono essere svelate. Soprattutto quando si tratta delle riserve, dei potenziali guadagni di interesse e del sistema di incentivi incerti, molti aspetti devono ancora essere svelati.

Per quanto riguarda il modello di governance, le cose non sono altrettanto chiare, infatti non è chiaro come saranno tracciate le linee di consensi tra i membri del consiglio, poiché coloro che hanno più soldi nei nodi, ricordo che ci vogliono 10 milioni di dollari a nodo, cercheranno senza dubbio di far passare le loro decisioni con qualsiasi mezzo necessario.

Questo può significare guai per questo progetto fin dal primo giorno, a meno che non vengano messe in atto contromisure adeguate per evitare che si monopolizzi un consiglio direttivo, ma al sol pensiero di consigli direttivi in una criptovaluta mi viene l’orticaria.

Conclusioni

Spero che tu abbia compreso quanta differenza ci possa essere fra una blockchain decentralizzata come BTC o ETH e un progetto di valuta digitale con una tecnologia di Ledger Centralizzato e distribuito (fra ricchi), e spero che non ti faccia ingannare dal concetto di speculazione, ossia del compro oggi e fra non molto varrà XXXXXXX e sarò miliardario, perchè non sarà così di sicuro, ma soprattutto mi auguro che tu continui a formarti e comprendere quale sia la vera rivoluzione di un sistema decentralizzato e distribuito.

Per il resto prendo i miei pop corn, osservo e attendo il prossimo articolo di un mega giornalista esperto di bucatini alla amatriciana (buonissimi fra l’altro) parlare di Bitcoin , quindi ricorda : Quando una donna o un uomo ti tradisce ripetutamente e tu continui a dargli fiducia e ritornare c’è un problema in te e non nell’altra persona.

Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.
Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.