EOS Centralizzato o Decentralizzato?

eos-blockchain-centralizzata

21 Validatori – non è tutto così decentralizzato

EOS continua a generare polemiche nel mondo crypto.

Questa blockchain fa parte di un piccolo gruppo di progetti che sono amati o odiati ma che non lasciano nessuno indifferente. Uno di quelli che ha recentemente criticato il progetto è stato Joseph Lubin, co-fondatore di Ethereum e creatore di ConsenSys.

Effettivamente EOS ha una serie di difetti che vanno contro la filosofia della crittografia in generale. Questa blockchain è a mio avviso altamente centralizzata e i validatori hanno nelle loro mani la possibilità di censurare le operazioni che desiderano

Che ne pensi di EOS?

Come è stato dibattuto all’infinito, una piattaforma controllata da 21 Validatori non è del tutto decentralizzata. Possono colludere e censurare se lo desiderano. I governi e altri attori dotati di risorse adeguate possono corromperli o costringerli ad agire contro la loro volontà e contro il benessere e la sicurezza delle persone che usano la piattaforma, e sappiamo che Eos ha base ad Hong Kong (Cina) che sicuramente non è proprio un paese altamente democratico.

EOS è adatto allo sviluppo di DApps; tuttavia, il suo token non fa la stessa buona impressione della piattaforma.

Posso immaginare che EOS venga utilizzato per alcuni giochi, ma nemmeno per i giochi con token di alto valore. È troppo facile organizzarsi per rubare su questa piattaforma.

Attualmente EOS è la principale blockchain per lo sviluppo di Dapps. È seguito da Tron ed Ethereum. Dappreview ha nel suo database almeno 465 applicazioni che utilizzano questa piattaforma per funzionare.

Tuttavia, le dichiarazioni di Lubin non sembrano essere un fenomeno isolato.

Un’eccessiva centralizzazione è stata ampiamente criticata, ma ci sono state indagini che hanno persino accusato EOS di non essere una vera blockchain ma un database. Solo l’anno scorso, una ricerca pubblicata da Whiteblock Inc, ha sostenuto che EOS non era in realtà una vera blockchain, incapace di processare oltre 250 TPS:

 “EOS non è un blockchain, piuttosto un sistema di gestione di database omogeneo distribuito, una chiara distinzione in quanto le loro transazioni non sono convalidate crittograficamente”.

• Il token EOS e il mercato della RAM sono essenzialmente un servizio cloud in cui la rete offre promesse di risorse computazionali in una blackbox per consentire agli utenti di accedere tramite crediti. Non esiste un meccanismo di responsabilità dovuto alla mancanza di trasparenza su ciò che i produttori di Block sono in grado di creare in termini di potenza computazionale.

• Il throughput EOS è significativamente inferiore rispetto a quanto inizialmente rivendicato nel suo di marketing.

EOS soffre di fallimenti del consenso e manca la tolleranza ai guasti bizantini.

Queste affermazioni possono essere alquanto scioccanti per molti fan di Eos e persino per gli analisti, specialmente considerando quanto successo ha avuto la sua ICO, la sua posizione all’interno della capitalizzazione globale e il fatto che è stato classificato con il punteggio più alto in diverse classifiche di criptovaluta come quelle fatte da Weiss Valutazioni di criptovaluta e China Electronic Information Industry Development (CCID).

Per eseguire lo studio, Whiteblock fondamentalmente “clonò” la rete EOS nel mese di settembre e da quel momento iniziò a eseguire una serie di test senza intaccare la funzionalità dell’originale “blockchain“.

Oltre a concludere che EOS non è una blockchain, Whiteblock ha osservato che il metodo dPoS utilizzato da EOS, oltre ad essere eccessivamente centralizzato, è pericoloso per l’intero ecosistema. I produttori di blocchi e il modo in cui è strutturata la rete rendono la sua architettura più simile a un “cloud computing centralizzato” rispetto a una rete peer-to-peer effettiva, e quando raggiungerà lo stesso numeri di nodi di Ethereum, che superano i 17.000 nodi, cosa accadrà ad Eos?

EOS è attualmente al sesto posto nel marketcap globale, superato da Litecoin. Il token EOS è valutato a $ 5,47 e ha una capitalizzazione totale di $ 4954 milioni.

Altri sviluppatori hanno confermato la loro partecipazione all’evento, in particolare per vedere i nuovi sviluppi di questa blockchain. Al momento, EOS sembra essere sottoposto a una correzione che potrebbe durare diversi giorni.

In ogni caso è un progetto che nasce per essere uguale ad Ethereum e già per questo a mio avviso nasce per essere una imitazione, tu preferiresti un Rolex originale o un Rolex Cinese?

Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.
Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.