La Corea spinge sulla legislazione delle Criptovalute

corea-del-sud-spinge-sulla-legislazione-delle-criptovalute-blockchain

Il governo della Corea spinge sulla legislazione delle Criptovalute e della blockchain nel paese, per riconoscere il settore delle criptovalute e delle blockchain come industrie legittime.

Le autorità finanziarie locali hanno inizialmente comunicato l’intenzione di regolamentare il mercato delle criptovalute con quadri normativi più rigidi ma più completi per proteggere gli investitori e facilitare la crescita delle startup nel settore dei blockchain.

Il personale governativo ha ammesso all’inizio di quest’anno che le autorità finanziarie erano riluttanti a regolamentare il mercato della criptovaluta perché temevano che gli investitori locali avrebbero preso in considerazione la decisione come l’adozione  di criptovalute da parte del governo.

Tuttavia, a giugno, in seguito a due violazioni della sicurezza vissute da Bithumb e Coinrail, in precedenza il secondo e il quarto più grande scambio di criptovalute in Corea del Sud, il governo ha riconosciuto la necessità di rigidi quadri normativi per sovrintendere al mercato locale delle criptovalute.

Precedentemente, gli exchange di criptovaluta erano autorizzati come venditori di comunicazioni, al di fuori della portata della Financial Services Commission (FSC), il principale controllore  finanziario della Corea del Sud.

Alle aziende è stato permesso di gestire piattaforme di trading con una semplice licenza di fornitore di comunicazioni, che costa meno di $ 40 e senza capitale di base e requisiti.

Al momento del completamento e del superamento della  blockchain, gli exchange di asset digitali saranno considerati come istituzioni finanziarie regolamentate e saranno sotto il controllo dell’FSC.

Misure rigorose di sicurezza, sistema di gestione interno, Know Your Customer (KYC), Antiriciclaggio (AML) e i requisiti di monitoraggio delle transazioni saranno richiesti dal governo, per garantire che gli exchange  forniscano lo stesso livello di servizio delle banche commerciali e dei maggiori istituti finanziari fornitori di servizi.

“In base alla normativa vigente, vi sono chiare limitazioni nella prevenzione del riciclaggio di denaro negli exchange cripto perché l’unico modo in cui le autorità possono individuare transazioni sospette è attraverso le banche. Se il disegno di legge Jae Yoon-kyung del Partito Democratico di Corea sarà approvato, le autorità locali saranno in grado di imporre regole identiche sugli scambi crittografici che vengono implementati sulle banche commerciali “, ha detto un portavoce della KFIU.

Conclusione – la corea spinge sulla legislazione delle criptovalute

Se tutto ciò passa prima della fine del 2018, la  blockchain  dovrebbe svolgere un ruolo fondamentale nel facilitare il flusso di capitali verso il mercato crittografico locale nei prossimi anni, in particolare per tutto il 2019.

La stragrande maggioranza degli analisti prevede che il prezzo delle principali risorse digitali aumenterà drasticamente entro la fine dell’anno e sosterrà un forte impulso nei prossimi 12 mesi.

Se il prossimo rally di criptovalute può essere supportato da una legislazione positiva avviata dal terzo più grande mercato criptografico al mondo dietro Stati Uniti e Giappone, il movimento del mercato sarà significativamente intensificato.

Quanto è lontano tutto questo?

Già città come Busan, la seconda città più grande della Corea del Sud dietro Seoul con una popolazione di 3,5 milioni, hanno rivelato i loro piani per creare ambienti vivaci per le startup di criptovalute e i team di sviluppo blockchain, supponendo che il disegno di legge sarà approvato nei prossimi mesi, possibilmente nel quarto trimestre del 2018.
Ma sappiamo già che quando succede qualcosa in Corea del Sud il mondo intero segue a catena.

 

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.