Binance sta cercando di diventare il Facebook delle Crypto?

binance-exchange-facebook-zuckerberg-cz-bnb-blockchain

Binance come Facebook?

Non è passato inosservato che il più grande Exchange Crypto del mondo continua a crescere. Sono finiti i tempi in cui Binance era semplicemente un luogo per il trading di asset digitali. Nel giro di due anni è diventato lo “sportello unico” per tutte le crypto e non ha intenzione di fermarsi lì.

Premetto che non approvo questa potenza che si stanno prendendo gli exchange e soprattutto Binance, che a mio modo di vedere sta centralizzando sempre di più un mercato che per definizione invece dovrebbe restare decentralizzato, ed è ancora avvolto da operazioni poco chiare, vedasi ad esempio il cambio in corso d’opera del suo White Paper su BNB

Ci sono una serie di somiglianze tra Facebook e Binance

Un recente pezzo di Forbes che cita nel podcast di Coin Talk i due uomini al comando di tutto questo, fa un’analisi fra le somiglianze che possono esistere fra Zuckerberg e CZ, ed effettivamente sembra quasi che CZ abbia fatto bene i compiti a casa.

Proprio come Binance, Facebook è stato considerato un prodotto di nicchia quando è stato lanciato poiché era rivolto solo agli studenti statunitensi. Myspace dominava la scena dei social media prima che Facebook arrivasse a distruggere la concorrenza.

Sotto la guida di Zuckerberg, che ha cercato di mantenere la calma mentre era al comando, Facebook è diventato un mostro toccando ogni aria del web, monopolizzandolo. Circa il 30% della popolazione del pianeta utilizza Facebook e ha quasi cancellato qualsiasi piattaforma o servizio concorrente.

Confrontando i due capi esecutivi ci sono chiare somiglianze, con la popolarità di Zuckerberg nei primi anni di Facebook, e la fama che Changpeng “CZ” Zhao ottiene oggi dalla comunità cripto.

L’uso di Twitter da parte di CZ coinvolge i suoi 333.000 follower e la più ampia comunità cripto guadagnando molti complimenti sulla compagnia che comanda.

Binance è esploso sulla scena in appena un paio d’anni.

Fin dai primi giorni si è dimostrata essere una piattaforma di trading fuori dagli schemi, l’azienda ora ha uffici in tutto il mondo, scambi multilingue, molti con valuta fiat e un numero sempre crescente di utenti.

Non si ferma qui; i prodotti includono Binance Labs, una piattaforma di token LaunchPad che fornisce successo immediato ai progetti selezionati, un’accademia educativa, divisioni di ricerca e sviluppo, la catena binaria “rivale di Ethereum” e lo scambio decentralizzato, e persino un’associazione benefica è stata aggiunta alla lista sempre in crescita.

E dobbiamo ancora menzionare Binance Coin, il gettone basato sullo scambio che è salito del 250% solo quest’anno ed è ora la settima più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato che attualmente è di $ 3 miliardi.

Non si può negare il potere che Binance ora esercita su altri progetti blockchain e sullo spazio crittografico emergente.

La sua forza è stata chiaramente dimostrata con il boicottaggio del Bitcoin SV, che è stata seguita un pò da tutti gli altri exchange.

Il tempo dirà se la Compagnia e il suo enigmatico leader seguiranno le orme di Facebook e consumeranno l’intero ecosistema monopolizzandolo, ma a me fa paura il potere che sta prendendo in questo spazio, perchè Binance ha un forte ascendente decisionale e perchè continuo a pensare che gli exchange stiano danneggiando questo settore nascente e in via di sviluppo.

Dare troppo potere ad un Exchange equivale distruggere il concetto base che sta nella blockchain decentralizzata, ossia eliminare la fiducia, e qui di fiducia a Binance se ne sta dando parecchia.

In un’epoca in cui Internet è alla base dei progetti e delle start up, chi sa usare al meglio i social e diventa un influencer è destinato a crescere, ma gli influencers sono solo un prodotto commerciale e il più delle volte nascondono segreti oscuri.

Staremo a vedere, ma come dico sempre, mantieni solo il 5% delle tue crypto negli Exchange, perchè ricorda che i wallet li non sono tuoi e decentralizzati.

Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.
Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.

Comments

comments

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.