Guerra in corso – Dopo il Yuan Digitale, potrebbe arrivare una rupia digitale

Tempo di lettura 3 Minuti e 38 Secondi ( senza distrazioni varie però)

La Fomo sta sfuggendo di mano?

Nel 2018 è partita la FOMO Istituzionale, ora si va oltre e stiamo per affrontare una vera Guerra fra il vecchio sistema e la blockchain

Dopo la Notizia di Facebook che entra nel “settore bancario“, perchè è quello che sta facendo usando la parolina Blockchain, i Governi si stanno iniziando a spaventare e vogliono salvaguardarsi, così come lo vogliono fare anche da Bitcoin o da tutte quelle crypto Decentralizzate, ben più pericolose sicuramente di una Crypto centralizzata, dove si conosce bene il nemico.

L’attuale clima nella Blockchain è simile a quello di Internet degli ultimi anni ’90, quando, da una parte, stava per esplodere la bolla della Dotcom (e quindi speculazione al massimo) e dall’altra parte si sviluppava tantissimo nel sottobosco.

Questo periodo lo potremmo confrontare con l’ “extranet“, quando le aziende avevano preso Internet e fatto funzionare all’interno di un firewall, solo per fallire miseramente mentre Internet e quelle aziende con un vero valore al loro interno sono riusciti a resistere durante l’hype della fine degli anni ’90.

Abbiamo attraversato questa follia alla fine degli anni ’90, dove per circa un anno e mezzo tutti parlavano di questo termine” extranet “così come ora si confonde Blockchain Decentralizzata con blockchain centralizzata, speculazione con Sviluppo!

E dopo la notizia che Facebook lancerà presto la sua Stablecoin e quindi diventerà la Nuova concezione di Banca (non meno pericolosa di quella attuale) i Governi stanno andando in panico, e quel giochino chiamato Bitcoin, basato su un protocollo P2P (lo sto semplificando parecchio quindi non ti far venire un conato di vomito se sai cosa sia la blockchain) distribuito e soprattutto senza fiducia, ha dato via ad una rivoluzione potentissima che piano piano sta risvegliando le coscienze facendo implodere un sistema, e ci stiamo ritrovando a vedere il sistema vecchio (Banche) che combatte contro il nuovo sistema (Social e Corporazioni) per arrivare a sconfiggere il sistema Liquido e Invisibile (Blockchain decentralizzata) dove non ci può essere un capro espiatorio da combattere. (vedasi ultime dichiarazioni esplicite di Trump sia su Facebook che su Bitcoin)

Disclaimer: Attenzione quello che segue sulle valute digitali Governative vorrei che non si confondesse con la Blockchain Decentralizzata.

Dopo anni di rapporti di odio-amore con Bitcoin e altre criptovalute, la Cina sta finalmente rispondendo alle cripto anche se non completamente nelle valute virtuali, la principale banca cinese, la Banca Popolare Cinese (PBoC), stando a quanto riferito, sta sviluppando la propria moneta digitale, e sicuramente questo è in risposta a Facebook e non di sicuro perchè la Cina abbia intenzione di creare la sua valuta digitale, visto che il Governo è già da anni che ha praticamente eliminato i contanti, infatti la Cina è il paese che ha meno contanti in circolazione e molte app (la più famosa è WeChat) per fare pagamenti semplificati ed elettronici.

Piccola curiosità: Questa non è la prima volta che la banca centrale cinese sta valutando la possibilità di emettere una moneta virtuale sostenuta dalle banche centrali. Verso la fine del 2017, la banca stava studiando la redditività di una moneta digitale della banca centrale e inoltre, verso la fine del 2017, la Cina ha devastato il suo mercato cripto vietando il commercio e il Mining. Prima del divieto, la Cina ospitava la più grande percentuale di minatori Bitcoin.

Risposta dell’india?

L’India emetterà una “rupia digitale” ed è interessante notare che l’India stia seguendo le stesse orme della Cina ed anche che i due paesi con la più alta densità di popolazione (infatti insieme i due paesi raggiungono i circa 3 miliardi di persone) stiano iniziando insieme questa battaglia.

Secondo un rapporto il governo indiano è aperto all’emissione di una moneta digitale supportata da una banca centrale che viene definita come “Digital Rupee”.

Il rapporto rileva che “una Rupia digitale – emessa digitalmente dalla Banca centrale del paese – sarebbe approvata dal governo centrale come moneta legale”.

Come notato dal rapporto, saranno proibite altre valute virtuali non emesse dalla Reserve Bank of India (RBI), sotto forma di progetto di legge, ed è diretto al parlamento del paese. Il progetto di legge è intitolato “Vietare la criptovaluta e il regolamento delle valute digitali ufficiali”.

La Guerra ha inizio

Come detto più volte sarebbe partito un periodo di guerra infatti dopo Trump, Cina e India si sta dichiarando guerra al mondo Crypto, prendendo come scusa Facebook e Libra.

Nello stesso modo in cui la Cina ha paralizzato il suo mercato cripto, l’India è sulla stessa strada. In un disegno di legge controverso, i legislatori affermano che “nessuna persona può estrarre, generare, trattenere, vendere, trattare, emettere, trasferire, disporre o utilizzare criptovaluta in India”.

Recentemente, è stato rivelato che l’India sta cercando di imporre la prigione di 10 anni per coloro che vengono trovati ad interagire con le valute virtuali. (super terrorismo)

In particolare, è da notare che l’India era anche un mercato cripto potente prima che la Reserve Bank of India proibisse alle istituzioni finanziarie del paese di fornire servizi a società focalizzate sulla criptovaluta. Di conseguenza, gli scambi cripto finirono in tribunale per contestare il divieto della RBI.

Sfortunatamente, la corte suprema indiana deve ancora emettere una sentenza.

In quella che sembra un’onda valutaria digitale nel continente asiatico, l’Iran sta anche pianificando di emettere una criptovaluta in oro per non fare affidamento sull’USD. Proprio come in Cina e in India, l’Iran aveva anche emesso un divieto sulle valute virtuali prima di spostare la sua vision in seguito alle sanzioni degli Usa.

Conclusioni

Il Mondo è davvero vasto perchè si possa proibire qualcosa che è liquido e indefinito come Bitcoin, o latre cripto decentralizzate, e sai che c’è? Che probabilmente il mondo si ritroverà per la prima volta ad allearsi in toto contro Bitcoin e il mondo decentralizzato, e sarà davvero divertente vederli insieme, spaventati e contro un nemico invisibile.

Ma la cosa davvero divertente sai quale è? Che se dovessero rendere bitcoin e il mondo crypto illegale farebbero qualcosa che spingerebbe i prezzi all’infinito e oltre…

Si perchè se renderanno illegale le crypto decentralizzate ne nascerà un mercato “nero” in cui Bitcoin e altre cripto varranno tantissimo, proprio perchè alla scarsità e limitazione si aggiungerebbe il pericolo dell’ illegalità!

Pensaci bene, oggi esiste un mercato nero di qualsiasi cosa ed è sempre esistito (droghe, armi, soldi, carte di credito, oro, diamanti, un tempo Alchool ) ed è risaputo che se una cosa la rendi illegale ci sarà qualcuno che la continuerà ad usare, e in più stiamo parlando di qualcosa che non danneggerebbe la vita del singolo essere umano, anzi la migliorerebbe parecchio.

Indubbiamente quello che in questo momento accadrà, è quello che ho preventivato nel 2018, che le aziende vorranno cavalcare l’onda entrando in fase FOMO e che avverrà una vera e propria guerra alle critpo perchè hanno capito che questa onda ristabilisce equilibrio finanziario, resetta un sistema e ridistribuisce ricchezza usurpata in questi anni, e quindi vorranno eguagliare e superare il sistema decentralizzato, o meglio vorranno far capire a tutti i costi che un sistema decentralizzato è poco sicuro e pericoloso, e perchè no anche ILLEGALE, così come lo si provò a fare di internet, ma non hanno fatto i conti con due aspetti:

1) Il fattore tempo, Bitcoin e le crypto nascono prima di questo forte interesse istituzionale e ha avuto la possibilità di farsi conoscere, di creare interesse organico e naturale ma soprattutto di svilupparsi imparando dagli errori e subendo anche molti attacchi che ha superato brillantemente.

2) La gente comune non si fida più dell’istituzione Banca, che è destinata a fallire per finire insieme alla sua valuta in un museo degli orrori, ma neanche delle corporation (Visa Paypal Facebook ….)

Ergo siamo solo all’inizio di una vera e propria guerra fra Blockchain decentralizzata (real) e un sistema centralizzato definito anch’esso blockchain (copia) che a colpi di Marketing, Denaro e “Leggi” cercherà di influenzare la gente sulla scelta, ma occhio alle maschere.

Concludo con una delle frasi più belle che io abbia mai sentito e che ti fa comprendere in che fase siamo oggi…. quindi decentralizza il tuo pensiero e vai oltre i grafici e la speculazione.

Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.

M.Gandhi

Saggezza – da PensieriParole.it <https://www.pensieriparole.it/aforismi/saggezza/>

Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.
Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.

PRIMA VOLTA IN ITALIA !!

Dedicato ai pionieri della Blockchain

A coloro che hanno capito la profonda transizione in atto. A quelli che si stanno lasciando alle spalle il mondo fatto da Banche Centrali e Stati oppressivi, e stanno contribuendo, o vogliono contribuire, a creare la vita che meritiamo.

Clicca qui e prenota il tuo posto Esclusivo!

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.