Il test sulla Valuta della Banca Centrale Australiana è su Ethereum

La banca ha scoperto che i CBDC possono ridurre il costo dei pagamenti e migliorare la loro velocità.

Di recente, l’Australian Reserve Bank (La banca centrale Australiana) ha rivelato di aver deciso di simulare l’uso di un CBDC (Central Bank Digital Currency) in un sistema di pagamenti all’ingrosso. Il loro piano era di vedere se un sistema in cui le banche regolavano i pagamenti dei clienti tra loro sarebbero stati in grado di operare su una rete autorizzata basata su Ethereum.

Come molti probabilmente sanno, alcune banche centrali hanno recentemente iniziato a sperimentare valute digitali, con la speranza di creare un sistema funzionante che attenui l’impatto che a livello di FOMO ha avuto Libra di Facebook. Tuttavia, con Libra che affronta questioni normative, le banche centrali stanno avanzando con i propri piani di sviluppo.

Non sono ancora convinti che le criptovalute come Bitcoin offrano una vera alternativa al denaro tradizionale, tuttavia, sembrano vedere il valore del passaggio al denaro digitale come una priorità.

APRO PARENTESI Bitcoin non potrà mai essere visto dalle banche una vera alternativa al denaro tradizionale perchè non ne avrebbero assolutamente il controllo, ma è la vera alternativa per le persone normali CHIUSA PARENTESI

Mentre le banche centrali di Cina, Svezia, Turchia, Iran e numerosi altri paesi stanno lavorando allo sviluppo dei loro CBDC, l’ Australian Reserve Bank (RBA) ha rivelato che sta anche conducendo prove e test per vedere come un CBDC potrebbe influenzare i moderni sistemi di regolamento dei pagamenti.

VANTAGGI E DISEGNI DELLO SVILUPPO DI UN CBDC

Secondo una recente presentazione l’RBA ha rivelato che il suo obiettivo era simulare il ruolo e l’impatto di una valuta digitale della banca centrale in un sistema che avrebbe consentito agli istituti finanziari di regolare i pagamenti dei clienti tra di loro.

In parole povere, la banca voleva testare cosa sarebbe successo se i CBDC fossero stati dati a banche commerciali, che avrebbero fornito in cambio i saldi dei loro conti di regolamento di cambio. In questo modo, le banche sarebbero in grado di scambiare token e risolvere vari obblighi, e persino di riscattarli attraverso la banca centrale.

Se il sistema si rivela funzionale, potrebbe persino proteggere il ruolo delle banche del futuro in una società senza contanti e trasformarle per quello che dovranno essere in un prossimo futuro, solo degli intermediari per chi lo volesse, infatti la promessa del denaro digitale determina un cambiamento radicale delle banche volente o nolente, che ancora (purtroppo) non vedo Morte definitivamente.

Una Banca 3.0 per la Gig Economy

In questo momento i monopoli bancari, che dipendono fortemente dalle normative, danno potere indebitamente a una “manciata di soliti attori” che forniscono le infrastrutture finanziarie necessarie per le rimesse in entrata. L’economia del token è un’alternativa molto valida degli ultimi 8 anni, anche se si sta capendo solo oggi, e pone le basi per una banca 3.0. E mentre l’educazione degli utenti e lo scambio di liquidità salgono alle stelle, sistemare i pagamenti in token come alternativa ha molto senso.

Finora, la banca sembra non essere convinta che vi sia una reale necessità per l’uso di CBDC nei sistemi di regolamento. Tuttavia, se dovessero essere utilizzati, porterebbero alcuni vantaggi, ad esempio, ridurrebbero il costo dei pagamenti e migliorerebbero la loro velocità. I pagamenti sarebbero effettuati in tempo reale, 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e senza la necessità di sistemi di pagamento esterni.

Poiché questi sistemi funzionano in questo momento, gli istituti finanziari sono tenuti a scambiarsi istruzioni durante il giorno, il che richiede più tempo e aumenta i costi.

Passare ai CBDC per le banche renderebbe inoltre più semplici le “transazioni atomiche ” o Atomic Swap ossia transazioni di crypto fra blockchain diverse, sebbene ci siano anche degli aspetti negativi per loro, come il fatto che il passaggio a una valuta digitale della banca centrale consentirebbe ai venditori di ridurre i rischi di regolamento, creare nuovi tipi di denaro programmabile attraverso l’uso di contratti intelligenti e altro ancora.

Tuttavia, il capo del dipartimento delle politiche dei pagamenti della RBA, Tony Richards, ritiene che vi siano numerosi altri svantaggi, e questi sarebbero solo per le banche stesse e non di certo per gli utenti i quali capirebbero quanto sia semplice ed efficace non avere un intermediario bancario che guadagni fee per fare una cosa fattibile personalmente, ma soprattutto perchè se le valute digitali della banca centrale avessero un enorme successo, si tradurrebbe in un cambiamento fondamentale nella struttura del sistema finanziario.

Per il resto, come ho sempre pensato, mentre BTC sarà un cambio di paradigma per qualsiasi valuta che potrà nascere (perchè io la vedo sempre come una riserva di valore e non come una valuta) Ethereum cambierà il modo di vedere la finanza ed internet stesso, infatti già oltre 359 aziende stanno costruendo il futuro su Ethereum.

Nella lista ci sono grandi hit e marchi noti come Nike, Microsoft, Intel, Amazon e molti altri. L’elenco è sbalorditivo e vende davvero il fatto che non solo molti dei più grandi marchi del mondo si basano su Ethereum, ma mostra anche quanto potenziale detiene questo bene in futuro.

Per il resto chi vivrà vedrà e io mi godo il presente osservando la storia mentre si scrive.

Disclaimer: le opinioni sono esclusivamente personali. Nessuna delle informazioni che si leggono sul lorenzograssia.com deve essere presa come consiglio di investimento, né lorenzograssia.com approva alcun progetto che possa essere menzionato o collegato in questo articolo. Comprare e scambiare criptovalute dovrebbe essere considerato un'attività ad alto rischio. Ti preghiamo di fare la tua dovuta diligence prima di intraprendere qualsiasi azione relativa ai contenuti di questo articolo. Infine, lorenzograssia.com non si assume alcuna responsabilità in caso di perdita di denaro nel commercio di criptovalute.
Impegno per la trasparenza: l'autore di questo articolo ha investito e / o ha un interesse in uno o più beni discussi in questo post. Lorenzograssia.com non avalla alcun progetto o risorsa che potrebbe essere menzionata o collegata in questo articolo. Ti preghiamo di tenerne conto quando valuti il contenuto di questo articolo.

Abbiamo portato il mining ad un livello superiore a cui tutti possono accedere con semplicità e grandi vantaggi. 🔝Grazie a SWAG anche tu puoi unirti ed essere un miner a tutti gli effetti. ⛏⛏⛏

Scopri come essere tra i primi

👉🏻CLICCA QUI PER INFO👈🏻

Comments

comments

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.